Scoperta della variabile GSC 01289-01704 – 04-01-2013

A seguito di una prima osservazione di Lorenzo Franco del 11 dicembre 2012 nelle sere del 4 e 5 gennaio 2013 sono state organizzate delle serate di osservazione congiunte al fine di definire meglio la variabilità della presunta candidata.
L’osservazione condotta con l’amico Franco Cappiello nella notte del 4 gennaio 2013 è inclusa nella curva di luce complessiva qui presentata (asterischi rossi). Non sono stati rilevati minimi per sopraggiunte nubi.
Si tratta di pose da 300 secondi ciuscuna (con intervalli sparsi al fine di allineare meglio la cupola e, prima, per l’intervenuta necessità di invertire la montatura). Non è stato utilizzato – in accordo con gli altri osservatori – nessun filtro. E’ stata applicata la correzione del dark. Il livello di umidità della serata è stato sempre abbastanza alto.
Gli osservatori che hanno contribuito alla scoperta sono: Pietro Aceti, Massimo Banfi, Franco Cappiello, Stefano Mandelli e Fabio Salvaggio coordinati da Lorenzo Franco.

La stella si trova nella costellazione del Toro, la sua magnitudine è V=15.383. Di seguito i dati calcolati a seguito delle osservazioni:
– Ampiezza del minimo primario: 0.68 +/- 0.06
– Ampiezza del minimo secondario: 0.18 +/- 0.02
– Effemeride: 2456273.335014 (+/- 0.000105) + 0.396744 (+/- 0.000002)
Di seguito il link al VSX con i dati della variabile:

La strumentazione è : BRC 250 mm f/5 + GM-2000 + QCI + Finger Lakes 16003
Location: Noviglio (MI)
Pubblicato in Astronomy, Variable stars.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.