Scoperta del sistema GSC 01394-01889 – 06 Jan 2015

Nella notte del 18 dicembre, l’amico Alessandro Marchini con la strumentazione dell’Osservatorio Astronomico dell’Università di Siena, osservando un altro oggetto, ha ripreso il minimo secondario di questo sistema, di cui ci siamo accorti elaborando successivamente i frames. Da allora, e fino al 2 gennaio, data in cui è stato possibile riprendere per intero il minimo primario, abbiamo continuato ad osservare il soggetto per cinque notti in tutto.
Le elaborazioni del periodo sono state fatte con Peranso, utilizzando anche i dati della survey Catalina (CSS) al fine di ottenere un periodo quanto più possibile consistente.
Di seguito le figure:
E con i dati di CSS e fase duplicata:

Le magnitudini del sistema vanno dalla 13.65 V al massimo alla 13.89 V del minimo principale. Il minimo secondario si attesta alla 13.74 in V. La variabile si trova nella costellazione del Cancro.
Il periodo calcolato è di 1.4708 g. L’epoca è quella del minimo principale del 2 gennaio:  (HJD 2457024.53520). 
Di seguito il link al VSX:
La strumentazione è : MK-C 12″ f/5.6 + GM-2000 + STL-6033
Location: Siena
Pubblicato in Astronomy, Variable stars.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.