Scoperta del sistema EA GSC 05747-01746

Quattordici mesi, tanto è durato il travaglio che ci ha portato alla scoperta del sistema EA GSC 05747-01746. Il sistema, infatti, era inizialmente classificata come RRc. Solo un’analisi “pervicace” e disperata, dopo quasi 14 mesi, appunto, ci ha permesso – grazie all’utilizzo della survey CRTS – di trovare l’effettivo periodo di rotazione e il tipo. La scoperta, come al solito, è avvenuta utilizzando il telescopio dell’Osservatorio Astronomico dell’Università di Siena, insieme agli inseparabili Alessandro Marchini e Riccardo Papini.
Gli estremi vanno dalla 13.23 alla 13.49  CV, mentre il secondario si attesta alla 14.45 sempre CV.
Epoca: HJD 2457227.4105
Periodo: 1.989495 d
MK-C 12″ f/5.6 + GM-2000 + STL-6303
Location: Siena
Pubblicato in Astronomy, Variable stars.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.