Nova Delphini 2013 – 23 Aug 2013

Secondo run – questa volta davvero mostruoso – di Alessandro Marchini. Questa volta la mia utilità è stata quasi esclusivamente di supporto morale da remoto (soprattutto per il flip meridian). Ma anche oggi, mi sono occupato delle riduzioni dati.
Continua la fase di decrescita della luminosità. Anche oggi, seppure in misura minore, qualche picco derivante da presunte pulsazioni, s’è presentato, soprattutto dopo l’inversione meridiana.
Anche da queste osservazioni si evince l’impossibilità di calcolare un vero e proprio periodismo. Cosa confermata anche dal Marchini con le analisi delle tre osservazioni precedenti con Peranso.
Le osservazioni sono state svolte tutte in filtro R e calibrate con dark frame. Autoguida ottimamente funzionante.
Le pose – questo vale anche per i dark – dal frame 67 sono state portate da 20 sec a 25 sec. Nessun’altra variazione durante il run, eccetto il flip meridian già detto.
La strumentazione è : MK-C 12″ f/5.6 + GM-2000 + ST7-XME
Location: Siena
Posted in Astronomy, Variable stars.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *